Federanziani

Sanità in Cifre

figli e famiglia

Il Giornale del Web

Family Tv

'Il Comandante dei NAS, Generale di Divisione Cosimo Piccinno, premiato a Rimini da FederAnziani'


Alla presenza di oltre 1000 persone il Comandante dei NAS, Generale di divisione Cosimo Piccinno, ha ricevuto da Luca Pani, Direttore Generale dell’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), a nome di FederAnziani, un riconoscimento per il prezioso impegno a difesa della salute dei cittadini. “Sono onorato del Premio che non va a me ma ai 1000 Carabinieri, che giornalmente lavorano sul territorio nazionale, nei 38 Nuclei che vanno da Aosta a Ragusa”. Ha detto il Generale di Divisione Cosimo Piccinno. “La particolarità del Premio concesso da FederAnziani esalta ancora di più il quotidiano impegno dei NAS dei Carabinieri nel controllo delle ‘Strutture Ricettive’ per anziani, anche grazie all’impulso dato dal Ministro della Salute, l’Onorevole Beatrice Lorenzin. – prosegue il Generale di Divisione Cosimo Piccinno - I Militari dei NAS sono particolarmente specializzati nel contrastare la contraffazione dei farmaci, e questo è diventato più efficace grazie alla sinergia con AIFA con la quale è stato stretto un accordo negli ultimi anni” ‘La lotta alla contraffazione dei farmaci, grazie alla professionalità e alla preparazione dei NAS dell’Arma dei Carabinieri, sta compiendo enormi passi avanti, soprattutto nella difesa dalla piaga che dilaga online”. Ha dichiarato il Presidente di Federanziani Roberto Messina. “Grazie alla sinergia NAS e AIFA, si sta riuscendo a garantire il massimo controllo e il ritiro immediato di qualsiasi prodotto che dovesse rivelarsi pericoloso per la salute, garantendo ai cittadini tutte le migliori garanzie.” “Per noi come AIFA è l’occasione di onorare una collaborazione strettissima degli ultimi anni con il Comando dei NAS che sta connotando sempre più l’Agenzia del Farmaco come un’Agenzia delle terapie, ricordando che la farmacovigilanza non è solo quella delle reazioni avverse, ma anche della mancata efficacia. Il concetto è che non è vero che se non fa male va usato, perché se non funziona fa male lo stesso.” Ha spiegato Luca Pani Direttore Generale dell’AIFA. Rimini, Sabato 30 novembre 2013

Categoria: Comunicati Stampa

Registri della salute

Un progetto di valutazione della prevalenza delle principali patologie degli anziani.

  • Patologie cardiocircolatorie
  • Patologie respiratorie
  • Patologie oncologiche
  • Patologie urologiche
  • Patologie osteoarticolari
  • Diabete e dialisi
  • Dolore cronico

310.675

Questionari raccolti