Federanziani

Sanità in Cifre

figli e famiglia

Il Giornale del Web

Family Tv

I Lavori

Con l'Adesione del Presidente della Repubblica

 

 

 

Si è svolto dal 28 novembre al 1° dicembre 2013 presso il Palacongressi di Rimini, il II° Congresso della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute, organizzato da FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza età, in collaborazione con la Fimmg, Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale. Il Congresso ha visto la partecipazione di oltre 6.000 delegati FederAnziani, di oltre 4.000 medici, esponenti delle principali società medico-scientifiche, e di 1.000 ospiti tra avvocati, magistrati, economisti sanitari, comunicatori ed esperti del settore socio-sanitario.

Dopo l’ampio riscontro ottenuto dalla prima edizione, il II Congresso della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute ha visto ancora una volta l’incontro fra cittadini ed esperti, nello sforzo comune di affrontare le criticità del diritto alla salute nell’ambito dei lavori dei Dipartimenti della Corte, coordinati e composti da autorevoli esponenti del mondo medico-scientifico, dell’università e della ricerca, da giudici, magistrati, avvocati, economisti sanitari, giornalisti e comunicatori esperti di medicina e politiche sanitarie, riuniti in commissioni tecniche nazionali.

Presidenti del II° Congresso della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute sono stati il Prof. Claudio Varrone, Presidente Emerito del Consiglio di Stato, e il Prof. Sergio Pecorelli, Magnifico Rettore dell’Università di Brescia.

Il Congresso è stato organizzato in sessioni monotematiche di lavoro per tecnici specialisti, e in sessioni aperte al pubblico, alla presenza delle più alte cariche dello Stato. I lavori di confronto in aula hanno condotto all’elaborazione di documenti scientifici contenenti l’individuazione delle criticità delle diverse aree medico-sanitarie; le proposte, elaborate dai più alti esperti del settore secondo le linee guida nazionali e internazionali, sono state discusse con gli economisti sanitari per valutarne la sostenibilità.

I documenti finali sono stati presentati all’attenzione dei cittadini, rappresentati dai 6.000 delegati FederAnziani, nelle sessioni plenarie per l’approvazione, e saranno quindi  presentati formalmente alle istituzioni attraverso l’azione successiva di FederAnziani e della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute.

 

      Commissioni Tecniche Nazionali: note esplicative        

Registri della salute

Un progetto di valutazione della prevalenza delle principali patologie degli anziani.

  • Patologie cardiocircolatorie
  • Patologie respiratorie
  • Patologie oncologiche
  • Patologie urologiche
  • Patologie osteoarticolari
  • Diabete e dialisi
  • Dolore cronico

310.675

Questionari raccolti